DOI: 10.30443/POI2018-0014

In memoria di Derek Parfit

di Francesco Piro

Ci sarebbe da scrivere una piccola storia degli esperimenti mentali che la filosofia analitica contemporanea ha inventato per riaffrontare i grandi temi della metafisica. Questa piccola storia registrerebbe un dato che a me sembra incontrovertibile e cioè che la filosofia analitica contemporanea non cerca di costruire una semantica legata al senso comune, ma una semantica specificamente costruita per l’universo che stiamo andando a vivere, cioè quello che stiamo costruendo con le rivoluzioni tecnologiche. Questo è il suo merito. Ben lungi dall’essere un tipo di filosofia del tutto aliena dall’amore per la letteratura, essa è invece fortemente affine a uno dei generi letterari contemporanei più interessanti, ovvero la science fiction, quella che noi chiamiamo abitualmente “fantascienza”.

Scarica PDF