DOI: 10.30443/POI2018-0009

FILOSOFIA E BAMBINI

a cura di Carlo Maria Cirino

Cos’è la filosofia?

Decine e decine di libri sono stati scritti per capire cos’è la filosofia, ma nessuno di essi ha trovato una risposta definitiva a questa domanda. Per molto tempo ha retto l’assunto che filosofia (composto di philo e sophia) fosse l’amore per il sapere. Ma l’amore, specie ultimamente, si è irrimediabilmente guastato. Cosicché, al giorno d’oggi, nessuno può comprendere quale specie di amore fosse, ad esempio, quello di cui parlava l’Alighieri nel Convivio, e prima di lui, altri, e prima, altri ancora. Non sappiamo dire “cos’è filosofia”, perlopiù, perché non amiamo come amavano gli antichi. E l’amore non è la sola perdita che abbiamo patito nel corso del tempo. Forse è stata la più densa di conseguenze, ma certamente non l’unica. Persa la frugalità (frugalitas), che predisponeva il fisico al balzo compassionevole, e con essa la curiosità (curiositas), che trascinava la mente nello slancio immaginativo, infatti, ci sono rimasti soltanto virtù e vizi minori, scoloriti, qualcuno direbbe “deboli”. Ma allora, quando discutiamo o scriviamo di questo genere di cose, di cosa stiamo davvero parlando?

Scarica PDF